Lettere dal postino


Mariella Calcagno, Lettere dal postino – Solo chi conosce l’amore può aprire il cuore completamente alla vita, Uno editori

Crescita Personale, Crescita & Sviluppo, Mindfulness & Felicità

L’intento dell’autrice è quello di farci innamorare di noi stessi attraverso il protagonista della storia, Robert. Chi legge questo libro inizierà a osservare la realtà per coglierne i messaggi, i miracoli diventeranno parte del quotidiano e il cuore...




Mariella Calcagno, Lettere dal postino – Solo chi conosce l’amore può aprire il cuore completamente alla vita, Uno editori

Mariella Calcagno, Lettere dal postino – Solo chi conosce l’amore può aprire il cuore completamente alla vita, Uno editori è disponibile su Amazon Mariella Calcagno, Lettere dal postino – Solo chi conosce l’amore può aprire il cuore completamente alla vita, Uno editori è disponibile su Il Giardino dei Libri

Perchè leggere questo libro

Perché ci ricorda la gentilezza gratuita. Perché è una bella storia. Perché ci trasporta in una dimensione semplice ed essenziale, sufficiente per essere felici. Perché ci ricorda di andare oltre la diffidenza. Perché ci parla di amore puro in modo...


Tempo di lettura di questa scheda riassuntiva del libro "Lettere dal postino" di Mariella Calcagno è di circa 5/10 min.

Abbonati anche tu a DISIATO per leggere la scheda completa di questo libro riassunto per te dal nostro team.

Con DISIATO risparmi tempo e denaro!








Mariella Calcagno, Lettere dal postino – Solo chi conosce l’amore può aprire il cuore completamente alla vita, Uno editori

Riassunti di libri di crescita personale


Mariella Calcagno, Lettere dal postino – Solo chi conosce l’amore può aprire il cuore completamente alla vita, Uno editori Chi è l’autore? Mariella Calcagno è life coach e scrittrice. Conduce corsi sull'energia quantica e seminari basati sul risveglio e il riconoscimento dell'energia sessuale e vitale da applicare sia nella coppia sia nella vita di tutti i giorni. È fondatrice e docente della scuola di formazione di Costellazioni Quantiche e collabora con più rubriche per New Life Radio. Qual è l’intento dell’autore? L’intento dell’autrice è quello di farci innamorare di noi stessi attraverso il protagonista della storia, Robert. Chi legge questo libro inizierà a osservare la realtà per coglierne i messaggi, i miracoli diventeranno parte del quotidiano e il cuore si aprirà alla felicità. Questo libro insegna: Robert. Il protagonista del libro è un postino che adora osservare le persone e gli ambienti. Adora la sua cittadina, Southfort, e conosce tutti nel suo quartiere. Li guardava, conosceva i loro problemi e li vedeva, in generale, rassegnati. “Cosa avrebbe potuto regalare al mondo durante il suo passaggio?”, a questo pensa Robert mentre beve una bevanda in un chiosco prima di tornare a casa dal suo gatto. Dio. La domenica Robert, andò alla pasticceria di Doris che rendeva il favore alla vita realizzando delle torte buonissime e poi proseguì verso il parco. Dio era ovunque per Robert e nel parco voleva solo fermarsi per ritrovarsi, ascoltarsi e provare compassione per tutto ciò che lo circondava. Aveva un dono Robert, quello di entrare in empatia con le persone, respirò e si ascoltò, forse aveva capito, lì, su quella panchina Robert cosa avrebbe potuto fare per lasciare un po’ di sé nel mondo. Tornò a casa e scrisse… Lettere dal postino. Decise di scrivere lettere per i propri concittadini. Andò a trovare la signora Goodson, poi saluto Marcos e il portinaio Francisco. Se per Robert la vita era gratitudine, tempo per se stesso e per godere delle piccole cose, per molti di quelli che incontrava alla consegna della posta, la vita era rassegnazione all’inevitabile. Andò a comprare una stampante per stampare anonimamente i suoi messaggi da consegnare alle persone. Dopo cena, la sera stessa Robert scrisse messaggi che poi il caso avrebbe scelto a chi fossero recapitati: «Ogni ostacolo è la più grande opportunità che la vita ti possa mostrare», «Non si fallisce mai, si ritenta solo più volte. Non mollare» e «Sei ciò che pensi ogni giorno. Cambia il tuo pensiero, cambierà il tuo giorno.» Questi furono in primi tre messaggi che stampò. Ne stampò tanti che avrebbe distribuito a caso sin dal giorno dopo assieme alla posta ordinaria. Le prime domande e lo stupore. Robert continuò a consegnare posta e messaggi, tutti gli chiedevano se sapesse da chi provenivano ma lui prontamente negava restando sul vago. Chi le leggeva ma non le capiva di primo acchito. Chi le gettava, ma non aveva importanza. Chi poi cercava i messaggi tra la posta. Chi diceva che li conservava e chi li confrontava con il vicino. Nel testo sono presenti altri messaggi e le storie dei personaggi che crescono attraverso la lettura di questi messaggi. «Abbi il coraggio di cambiare la tua vita attraverso ciò che davvero sei: solo tu puoi farlo!» Questo messaggio arrivò alla signora Goodson una mattina che aspettava il tecnico per installare internet e ricominciare a riconnettersi con la vita e gruppi di discussione di filosofia. Anche Danny, il suo collega, abitava nel quartiere e riceveva i messaggi. Un giorno si guardarono, «E poi sorrisero entrambi.» Danny aveva capito. «Tutto ciò a cui sei destinato continuerà a cercarti.»: i bigliettini continuavano a cambiare la vita di tutti quelli che li leggevano, e ora li aspettavano con curiosità. Un virus positivo. I messaggi stavano cambiando tutti, dal vedovo solitario al business man scontroso, dal barman di Tapas alle vicine di casa che si scambiavano la lettura dei messaggi. Il cuore di Robert era colmo di gioia. Tutto procedeva a meraviglia finché una mattina un fragore tremendo annunciò un incidente. Un giovane uomo che gli sembrava di conoscere giaceva incosciente nella sua auto. Robert non lo toccò ma cercò di parlargli, gli chiese quante cose voleva ancora realizzare nella vita, se fosse pronto a lasciare serenamente la vita o se volesse restare ancora un po’. Aspettò l’ambulanza e sentì che il giovane uomo aveva scelto di restare. Era Foster, il business man. L’appuntamento nel parco. Robert decise che voleva far incontrare le persone, solo per il piacere di ritrovarsi. Nel prossimo biglietto avrebbe scritto una data e un luogo sotto una frase: Domenica 8 maggio, Green Park. Alla Grande Quercia. Ore 14:30. Il libro continua raccontando degli abitanti del quartiere che si ritrovano, passano momenti di serenità e intesa insieme e – sotto la Grande Quercia – i filtri della solitudine e diffidenza si dissolvono. Il miracolo era stato innescato e era ora per Robert di dare via la stampante, magari ad una scuola. La storia termina con Robert che sente unione e amore dentro di sé e che presto lascia il corpo terreno. Amore e unione. Al funerale una coda infinita di persone era venuta a salutarlo perché Danny, collega e miglior amico, aveva fatto sapere a tutti che era Robert il segreto fautore dei messaggi. L’autrice racconta questi ultimi giorni con intensità e riflessioni su amore e vita e ci racconta anche che gli abitanti del quartiere decisero di erigere un busto proprio vicino alla Grande Quercia, luogo del primo incontro, per ricordare Robert con questo messaggio di commiato «Robert Wallace, postino di Southfort, colui che ha saputo far brillare noi tutti come stelle dell’Universo». Citazioni: «Penso che lei abbia ancora molto da dare, ma non insisto; abbia cura di sé, signora Goodson.» «Quanta rassegnazione! Possibile? Ciò che Robert vedeva e sentiva sempre di più nelle persone, era questa sorta di congelamento mentale, la rassegnazione nei confronti dell’inevitabile.» «Rinascere dalle proprie ferite è sempre possibile.» «Troppo spesso le persone pensano alla felicità come a una vita senza problemi, mentre invece la felicità è semplicemente il superamento di essi, necessario per imparare.» «”Ma certo Robert, quella sì che è buona pubblicità: il prodotto che sponsorizza è gratis!”, disse ridendo. “Hai ragione. Le cose semplici sono le migliori, e sono sempre gratuite.» «Il buio può essere dentro e fuori, allo stesso modo della luce.» Perché leggere questo libro: Perché ci ricorda la gentilezza gratuita. Perché è una bella storia. Perché ci trasporta in una dimensione semplice ed essenziale, sufficiente per essere felici. Perché ci ricorda di andare oltre la diffidenza. Perché ci parla di amore puro in modo leggero attraverso una storia. Questa scheda è stata realizzata da Francesca R. Categoria: Mindfulness & Felicità, Crescita & Sviluppo